Sitemap

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), a settembre 2017, la percentuale di residenti del New Jersey vaccinati contro il morbillo era di 8 La percentuale di residenti del New Jersey vaccinati contro la rosolia era di 8 La percentuale di residenti del New Jersey che erano vaccinati contro il tetano era di 8. La percentuale di residenti del New Jersey vaccinati contro la poliomielite era di 8

  1. 4%.
  2. 1%.
  3. 9%.
  4. 7%.

Quante persone in NJ sono vaccinate?

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), a settembre 2017, circa il 90% dei bambini di età compresa tra 19 e 35 mesi era aggiornato con la propria serie di vaccini DTaP.Si tratta di un aumento rispetto all'85,4% nel 2016.Tuttavia, ci sono ancora aree nel New Jersey in cui le tariffe sono inferiori alla media nazionale.Ad esempio, solo il 77% dei bambini che vivono nella contea di Camden era aggiornato con la propria serie di vaccini DTaP a settembre 2017, una percentuale inferiore alla media nazionale dell'84%.

Ci sono una serie di ragioni per cui le tariffe possono essere diverse tra le contee del New Jersey.Alcuni fattori che potrebbero contribuire includono: accesso a operatori sanitari che offrono vaccinazioni; disponibilità e costo dei vaccini; e atteggiamenti culturali nei confronti della vaccinazione.

Il CDC raccomanda che tutti i bambini ricevano almeno tre dosi di vaccino DTaP (difterite, tetano, pertosse). La prima dose deve essere somministrata quando un bambino ha circa 12 settimane, la seconda dose deve essere somministrata tra i 4 ei 6 anni e la terza dose deve essere somministrata prima dell'inizio della scuola o dell'asilo nido.

Qual è il tasso di vaccinazione in NJ?

Non esiste una risposta definitiva a questa domanda in quanto dipende da una varietà di fattori, tra cui la fascia di età presa in considerazione e il vaccino specifico somministrato.Tuttavia, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), circa l'80% dei bambini di età compresa tra 19 e 35 mesi è vaccinato contro il morbillo.Questo tasso diminuisce leggermente al 78% per le persone di età compresa tra 36 e 47 mesi e poi di nuovo al 73% per le persone di età compresa tra 48 e 59 mesi.Il tasso di vaccinazione per gli adulti di età pari o superiore a 60 anni è stimato all'85%.

Va notato che questi tassi potrebbero non riflettere l'intera popolazione del New Jersey poiché alcune persone potrebbero non ricevere tutte le vaccinazioni richieste o potrebbero averle ricevute negli anni precedenti ma non sono riuscite a mantenere l'immunità.Inoltre, alcuni gruppi, come le donne in gravidanza e gli individui con un sistema immunitario compromesso, hanno maggiori probabilità di avere complicazioni dovute ai vaccini rispetto ad altri, il che può portare a tassi di vaccinazione più bassi in generale.Di conseguenza, è importante consultare il proprio medico sui programmi di immunizzazione raccomandati se si vive o si visita il New Jersey.

Perché è importante essere vaccinati?

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) raccomandano che tutti gli anziani di età pari o superiore a 11 anni ricevano una vaccinazione contro il morbillo, la parotite, la rosolia (MMR) e la varicella (varicella). Queste vaccinazioni sono importanti non solo perché ti proteggono da queste malattie, ma anche perché aiutano a prevenire che altre persone si ammalino.Nel 2017, il CDC ha riferito che quasi due terzi dei bambini nel New Jersey sono stati vaccinati contro il morbillo.Tuttavia, negli ultimi anni ci sono stati focolai di queste malattie, in particolare negli stati in cui i tassi di vaccinazione sono bassi.

Quali sono i rischi di non essere vaccinati?

Ci sono molti rischi associati alla mancata vaccinazione, incluso il rischio di gravi problemi di salute.Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), le persone non vaccinate hanno maggiori probabilità di ammalarsi, soprattutto se sono esposte a una malattia.Possono anche diffondere la malattia ad altri, il che può portare a gravi complicazioni o addirittura alla morte.Inoltre, le persone non vaccinate possono essere a rischio di malattie prevenibili con il vaccino come morbillo, parotite e rosolia (MMR). La vaccinazione è uno dei modi più efficaci per proteggere te stesso e i tuoi cari da queste malattie.Se non hai dubbi specifici sui vaccini ma desideri maggiori informazioni sui loro benefici e rischi, visita il nostro sito Web o parla con il tuo medico.

Quali vaccinazioni sono richieste in NJ?

Il Dipartimento della Salute del New Jersey offre il seguente elenco di vaccinazioni richieste per la frequenza scolastica nel New Jersey: DTaP-difterite, tetano e pertosse acellulare (DTaP), vaccino Hib, vaccino pneumococcico coniugato (PCV13), vaccino contro l'epatite A e sierogruppo meningococcico Vaccino B.Il medico può raccomandare ulteriori vaccini.I bambini che entrano in prima elementare nel New Jersey devono aver ricevuto almeno una dose del vaccino MMR (morbillo, parotite, rosolia).

Puoi rifiutarti di farti vaccinare in New Jersey?

Non vi è alcun obbligo legale nel New Jersey per i cittadini di ricevere alcun vaccino, tuttavia lo stato offre assistenza finanziaria a coloro che scelgono di vaccinarsi.Per poter beneficiare di questa assistenza, le persone devono soddisfare determinati requisiti, tra cui avere almeno 18 anni e avere un piano di assicurazione sanitaria valido.Inoltre, alcune contee del New Jersey hanno politiche di vaccinazione obbligatorie, il che significa che tutti i residenti devono essere vaccinati contro determinate malattie.Se non vuoi vaccinarti per qualsiasi motivo, puoi rifiutare ma non vi è alcuna garanzia che il tuo rifiuto sarà accettato.C'è anche il rischio di ammalarsi se non si ricevono le vaccinazioni e/o se non si riesce a sviluppare l'immunità contro alcune malattie a causa di precedenti infezioni o fallimenti del vaccino.

Ci sono effetti collaterali dei vaccini?

Ci sono molti vantaggi nell'ottenere la vaccinazione, inclusa la riduzione del rischio di contrarre una malattia.Tuttavia, ci sono anche potenziali effetti collaterali associati ai vaccini.Gli effetti collaterali più comuni includono dolore e arrossamento nel sito di iniezione, febbre e un'eruzione cutanea.Alcune persone possono sperimentare effetti collaterali più gravi, come convulsioni o persino la morte.È importante parlare con il medico di eventuali effetti collaterali prima di ricevere un vaccino.

Quanto sono efficaci i vaccini?

Non c'è una risposta a questa domanda poiché l'efficacia dei vaccini può variare a seconda del vaccino, della persona che lo riceve e del suo sistema immunitario individuale.Tuttavia, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), la maggior parte delle persone vaccinate contro l'HPV sperimenterà un certo grado di protezione dai tumori correlati all'HPV.Infatti, il CDC stima che da quando la vaccinazione HPV è stata introdotta nel 2006, più di 56 milioni di donne sono state protette dal cancro cervicale e più di 26 milioni di uomini sono stati protetti dal cancro anale.

Sebbene non vi sia alcuna garanzia che ogni vaccino sia efficace, la ricerca ha dimostrato che nel complesso i vaccini sono molto efficaci nel prevenire le malattie.Ad esempio, uno studio pubblicato su The Lancet ha rilevato che l'uso di due dosi di vaccino contro morbillo-parotite-rosolia (MMR) invece di una sola riduce del 92% il rischio di sviluppare il disturbo dello spettro autistico (ASD). Inoltre, uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine ha rilevato che quando i genitori hanno ricevuto le vaccinazioni raccomandate per i loro figli tra il 1997 e il 2002, prima dell'uso diffuso di Prevnar13, i tassi di gravi malattie infantili sono stati ridotti di quasi la metà.

Quindi, mentre non esiste una risposta univoca al fatto che i vaccini siano o meno "efficaci" nel complesso, i dati suggeriscono che hanno abbastanza successo nel prevenire gravi problemi di salute.

Devi pagare per i vaccini in NJ?

Sì, devi pagare i vaccini nel New Jersey.I vaccini non sono gratuiti o economici, ma valgono sicuramente l'investimento.Per poter beneficiare di un programma di vaccinazione gratuito tramite la tua compagnia di assicurazione sanitaria, devi soddisfare determinate linee guida sul reddito.Il modo più comune per pagare i vaccini è attraverso un servizio di abbonamento mensile.Alcune farmacie offrono anche tariffe scontate sui vaccini se li acquisti all'ingrosso.

Non c'è bisogno di preoccuparsi di non essere vaccinati perché ci sono molte informazioni disponibili sia sui benefici che sui rischi delle vaccinazioni.

Dove posso essere vaccinato in NJ?

Non c'è una risposta a questa domanda poiché i tassi di vaccinazione variano a seconda di dove vivi nel New Jersey.

Quando devo vaccinarmi?

Quando devo vaccinarmi?

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) raccomandano che tutti gli anziani di età pari o superiore a 11 anni ricevano una serie di vaccinazioni, inclusi i vaccini contro morbillo, parotite, rosolia (MMR) e varicella (varicella).Il CDC raccomanda inoltre che gli adulti di età compresa tra 18 e 49 anni ricevano il vaccino HPV.

Nel New Jersey, il 95% dei bambini in età scolare viene vaccinato contro malattie come morbillo, parotite, rosolia e varicella.Tuttavia, nel New Jersey esistono sacche di persone non vaccinate.Se non sei sicuro che tuo figlio sia completamente vaccinato o se hai domande sui programmi di vaccinazione o sulle raccomandazioni del tuo medico, parla con il tuo pediatra.

Chi dovrebbe vaccinarsi per primo durante un focolaio?

Non c'è una risposta a questa domanda in quanto dipende dall'epidemia specifica e dai vaccini disponibili.Tuttavia, in generale, le persone che hanno maggiori probabilità di essere colpite da un focolaio sono quelle che non sono state vaccinate.Pertanto, si raccomanda di vaccinare prima coloro che potrebbero essere a rischio di ammalarsi durante un focolaio.Ciò include sia gli adulti che i bambini che potrebbero non aver avuto precedenti vaccinazioni.Dopo che una persona è stata vaccinata, può quindi aiutare a proteggere gli altri facendo vaccinare anche loro.C'è sempre la possibilità che si verifichino focolai nelle comunità in cui molte persone non sono state vaccinate, quindi è importante che tutti si immunizzino contro le malattie comuni.

Tutte le categorie: Salute